5 giochi sessuali da non perdere

Chi ha detto che i giochi sessuali sono di cattivo gusto? Nel peggiore dei casi, finiamo per ridere l’uno dell’altro, nel migliore dei casi, l’uno con l’altro. Ecco le regole del gioco.

Giochi Sessuali: Senza le Mani

“Senza le mani” è un ottimo gioco con un semplice principio: non ci si può toccare per cinque minuti (non ridete, è un tempo molto lungo). Naturalmente non si gioca quando tutti sono al lavoro o la domenica a casa della suocera (è barare). Ci giochiamo nudi a letto. Ci guardiamo l’un l’altro, ci diciamo parole sconce e possiamo anche condirlo con il porno. L’eccitazione sale, vorremmo divorarci l’un l’altro come un McDonald’s a tarda notte, ma ci tratteniamo. Il nostro corpo si sveglia, è l’erezione, la lubrificazione, è insopportabile. E quando i cinque minuti sono passati, non abbiamo ancora il diritto di usare le mani, ma la lingua, per altri cinque minuti. Cosa c’è di sbagliato nell’impazzire e nello stretching dei preliminari?

Giochi sessuali: Post-It

Conosciamo tutti questo gioco con i post-it e abbiamo passato intere serate con gli amici.

Personalizziamolo: scrivi su un post-it una pratica sessuale così come una stanza della casa (che può spaziare dalla fellatio nella vasca da bagno, alla pecorina in cantina o un 69 a casa di tua madre) e lo si attacca sulla fronte del nostro partner. Poi dobbiamo indovinare cosa vuole davvero fare l’altro. Il primo che lo trova vince il diritto di iniziare a praticare. Ma questo gioco non ha una battuta finale, perché si finisce per fare un pompino nella vasca da bagno e una pecorina in cantina, o entrambi allo stesso tempo.

Giochi sessuali: strip alternativo

Si chiama “Strip alternativo” perché è molto facile finire nudi ma divertendosi. L’ideale è farlo il giardino, se possibile.

La regola è semplice: ognuno a turno, si lancia un bastone di legno per abbattere i ‘birilli’ numerati da 1 a 12 (anche delle bottiglie d’acqua vanno benissimo). L’obiettivo del gioco? Raggiungere i 50 punti. Ma, come si fa a integrare il sesso in un gioco nordico? Quando non si rovesciano i ‘birilli’, ci si toglie un capo d’abbigliamento. All-in quando il partner raggiunge i 50 punti. Il gioco perfetto per una serata estiva con un cocktail in una mano e il bastone nell’altra (e non è un gioco di parole).

Giochi Sessuali: Bendato

Un classico di cui non ci si può stancare. Un giocatore benda l’altro e si prende cura di lui. Come si fa a sapere chi è bendato e chi è dominante? Si può lanciare una moneta, che renderanno le cose un po’ più piccanti. Quando sei quello bendato, ti abbandoni e te la godi. Quando sei il giocatore dominante, ti sorprendi. Si può anche mettere della musica e fare delle pause per incuriosire (ed eccitare) l’altro che sta ancora aspettando.

Giochi sessuali: Il mio specchio

Gioco simpatico e piuttosto pratico se siete il tipo a cui piace il cunnilingus senza osare dirlo, o la sodomia senza osare iniziarlo. È molto semplice: quando il nostro partner ci fa una carezza, noi rispondiamo. Poi tocca a noi accarezzarlo e a lui rispondere. Da qui il nome dello specchio. Dopo un po’ abbiamo il diritto di fermarci, perché non è facile praticare la pecorina allo specchio e domani dovremo andare a lavorare. Nel frattempo, questo gioco è perfetto per imparare a scoprire se stessi, per testare nuovi terreni, per sorprendere il vostro partner mentre ricevete ciò che amate. Lo adoriamo.